BAMBINI E ADOLESCENTI

Psicologia per bambini e adolescenti a Torino


Trattamento disturbi dell’infanzia e dell’adolescenza

L’infanzia e l’adolescenza sono due fasi dello sviluppo in cui l’individuo affronta numerosi cambiamenti che avvengono sul piano fisico, del pensiero, affettivo e comportamentale.

L’inserimento nella scuola, l’integrazione con i coetanei, l’apprendere le regole sociali dello stare in gruppo sono solo alcune delle condizioni che il bambino o l’adolescente si trovano ad affrontare e non è raro che, durante tali esperienze, possano incontrare delle difficoltà. A volte le difficoltà ed il disagio sono tali da compromettere il funzionamento psichico della persona, dando luogo ad una sofferenza che spesso i bambini ed gli adolescenti non riescono ad esprimere in modo chiaro e che può evolvere verso lo sviluppo di un vero e proprio disturbo mentale.


Trattamenti psicologici per disturbi dell'età evolutiva a Torino

home_interactive_offer_list_2

VALUTAZIONE DIAGNOSTICA PSICOLOGICA DEL MINORE

Nella valutazione del minore, a differenza del lavoro con gli adulti, è indispensabile utilizzare un “approccio di tipo sistemico”, ovvero coinvolgere nella raccolta di informazioni tutte le figure di riferimento intorno al bambino (genitori, insegnanti, ecc.): ciò deriva dalla necessità di raccogliere informazioni sul funzionamento-adattamento del bambino e dell’adolescente in tutti gli ambiti di vita (famigliare, scolastico, sociale ecc.). Non di rado accade, infatti, che alcuni problemi si manifestino solo in un ambito di vita (come ad esempio il mutismo selettivo o il disturbo della condotta limitato al contesto familiare).
In ogni caso, il punto di partenza sono le informazioni acquisite dai genitori, le cui aspettative e la cui motivazione alla terapia giocano un ruolo fondamentale nella fase successiva del trattamento. Dopo la raccolta della storia clinica del minore e della famiglia (notizie anagrafiche, informazioni sulla gravidanza, il parto ed i primi anni di vita, dati sulle fasi di sviluppo motorio, linguistico e intellettivo del bambino e sulle fasi di scolarizzazione), si procede con la valutazione “diretta” del minore, che prevede una serie di colloqui volti ad indagare:

  • la sua percezione del problema
  • la motivazione alla terapia
  • la qualità della vita e l’adattamento nei vari ambiti
  • il quadro sintomatologico (quale problema, di che entità, a che livello di pervasività)
Gli strumenti utilizzati variano a seconda dell’età e del livello di sviluppo del minore: vanno dall’osservazione dell’interazione genitori-bambino, al gioco, al disegno, ai test proiettivi e psicologici, fino ad arrivare alle tecniche del colloquio clinico.


home_interactive_offer_list_1

DISTURBI DEL COMPORTAMENTO e DELL'ANSIA

I disturbi del comportamento hanno la caratteristica di presentarsi con sintomi di tipo esternalizzato come aggressività, impulsività e mancato rispetto delle regole.

Molti dei bambini con segnalazione per difficoltà di inserimento sociale e/o aggressività vengono effettivamente diagnosticati sulla base di un disturbo comportamentale; spesso si riscontrano però anche casi in cui sembrano maggiormente coinvolti meccanismi eziopatogenetici di tipo ansioso-depressivo. Tra di disturbi del comportamento troviamo:

  • Disturbo da Deficit Attentivo con Iperattività

  • Disturbo Oppositivo-Provocatorio

  • Disturbo della Condotta

I principali disturbi che si osservano in età evolutiva sono:

  • Disturbi d’ansia da separazione

  • Disturbo d’ansia sociale

  • Disturbo d’ansia generalizzato

RICHIEDI UN APPUNTAMENTO

Chiamami oppure scrivimi subito un messaggio utilizzando il form per prenotare una seduta psicologica nel mio studio di Torino.
Ti ricontatterò per decidere insieme la data dell'appuntamento.